Racconto: Italiano (7d9)

I Capitoli: 123456789

Ventisette minuti all’intervento.
Adriano scagliò l’i-Call contro il muro e si prese la testa tra le mani. Stava per piangere. Si chiese come cazzo avesse fatto a finire in quella situazione. Il Ministro Lombardo aveva una cosa, una roba, lappendice, lì, che gli faceva male.
Mazieri. Alla fine era tutta colpa di Mazieri.
Quel veneto del cazzo era bravo nel suo lavoro: sapeva leggere le cartelline, fare le cose. Nemmeno un errore in otto anni di lavoro insieme. Insieme. Insieme entravano nell’ambulatorio chirurgico. Poi lui usciva dall’accesso riservato e si faceva i cazzi suoi. In genere si faceva Arianna, o Naomi. Mazieri intanto tagliava il tagliabile al coglione di turno e il lavoro era fatto. E insieme uscivano. E quindi ecco un’altro successo per la famiglia Serravalle, medici da quattro generazioni. Altro successo dei medici della Libertà Azzurra. Mazieri si pigliava un sacco di soldi, e figa, e stava zitto.

Un sistema perfetto. Perfetto. Tanto quella testa di cazzo di più non poteva sperare di ottenere nella vita. I suoi erano di quegli sfigati poveri del cazzo e lo avevano fatto studiare fuori Italia, a Parigi. Ecco perché aveva la laurea. Francesi froci del cazzo. Se Mazieri avesse cercato di entrare in università nel suo paese la security lo avrebbe preso a calci in culo. Ecco come andavano fatte le cose, altro che. Non si dava un camice al primo che passava, no, ad uno che non si sapeva da che famiglia venisse, chi cazzo fosse. No, cazzo, no.
E Mazieri si era ammazzato finendo sotto un’auto.
Coglione. Coglione. Coglione.

Di colpo il suo video si illuminò. Una comunicazione urgente. Sybil aveva usato un protocollo d’emergenza. Il suo avatar era circondato di didascalie. L’ultima, la più grande, era bordata di un rosso acceso, pulsante.
Un rapporto sulle condizioni mediche del Ministro Lombardo e altre stronzate di Sybil. Adriano lesse e rilesse. Si nettò il sudore dalla fronte. C’erano due problemi, a quanto capiva. Ignorava cosa fosse una peritonite acuta, ma forse l’aveva già sentita nominare da qualche parte. E poi l’altro problema su cui la troia negra insisteva e insisteva. Una complicazione medica mai sentita. Che cazzo era una deontologia?