I Romanzi

Rebellium

118

“Le guerre atroci di un’epoca si riflettono in quelle di un’altra. Che cos’è un soldato, se non un morto vivente, reale o potenziale? Jari Lanzoni mette in scena un Grand Guignol che alterna passato e futuro, le cui costanti sono sangue, liquami corporei, violenze spaventose e ferite orrende. Esagera? Temo di no. Scene simili le abbiamo sotto gli occhi, ma le guardiamo da lontano. E’ tempo, forse, di vederle da vicino. Esasperate per renderle evidenti. Anche perché, tra ciò che è accaduto e ciò che potrebbe accadere, fa da perno il presente. Dove sono leggibili le cause, unico antidoto, forse, a un inferno già in allestimento.” Valerio Evangelisti

Rebellium, edito presso Antipodes Casa Editrice, è un romanzo storico che si intreccia con i riflessi di un futuro incerto e cupo. L’opera ha vinto il Concorso letterario per romanzi brevi di generi vari “Samhain- Prima Edizione”. In copertina foto del gruppo storico “I Difensori della Rocca


Il Maestro dei Sapori

Il Maestro dei Sapori è un romanzo storico incentrato sulla cucina medievale. Ha ottenuto il primo posto nella Sezione Narrativa del Premio Letterario Internazionale Jacques Prévert 2014. In attesa della pubblicazione tramite la Casa Editrice Montedit, viene pubblicata la recensione dell’opera:

«Jari Lanzoni, con il romanzo “Il Maestro dei sapori”, propone un’infernale sfida culinaria che scatenerà la contesa tra alcuni grandi cuochi per soddisfare i palati raffinati dei Duchi di Francia, del Principe di Valois e del giovane figlio Venceslao.

La diabolica disfida, suddivisa in tre banchetti, vedrà alternarsi omicidi e ferimenti, menzogne e ricatti, tradimenti e sotterfugi, avvelenamenti e boicottaggi, tra opulente portate e segrete pietanze, che dovranno passare sotto le forche caudine di un terribile assaggiatore imperiale, Guillaume Tirel, detto Taillevent, Gran Cuisinier, mentore del gran cuoco Aubert de Gèvaudan.
Il protagonista è proprio il “grand queux” Aubert de Gévaudan, il “maestro dei sapori”, capace di inventare piatti raffinati e d’incantare con la sua arte, non solo culinaria: la sua vittoria sarà indiscutibile, ma dovrà fare i conti con gli agguerriti rivali e sarà, dall’inizio alla fine, una lotta tremenda, senza esclusione di colpi.
La narrazione è la rappresentazione di uno spettacolo fantasmagorico, superbamente roboante e tremendamente lordato dalle miserie umane, furbescamente giocata sull’orlo dell’incredibile e proiettata in una cucina dell’epoca, con i suoi segreti e i suoi sapori, accompagnata ed esaltata dall’abilità letteraria di Jari Lanzoni». Massimo Barile

Il Maestro dei Sapori ha vinto, parallelamente, il Primo Premio al Concorso nazionale per romanzi inediti del Gruppo Editoriale Demito. A seguito del risultato ottenuto presso la Casa Editrice Montedit, si è deciso a malincuore di recedere dal concorso.


Portatori di Caos

287367_184851354916122_162498540484737_524941_1225658_oN’il è un mondo aspro, pericoloso, in cui gli uomini ricordando vagamente di essere giunti da un altro luogo.

In un tempo lontano sono comparsi i Portatori di Caos, creature potenti i cui membri, individualmente, assaltano le comunità umane a intervalli precisi.
Se i Campioni degli uomini falliscono l’intero insediamento viene spazzato via, a meno che il Distruttore non sia ferito a tal punto da dover mutare forma e fuggire. Quando invece i Campioni trionfano, hanno la rara opportunità di usare organi e parti del corpo del mostro per creare potenti artefatti, arricchendo la propria cultura e aumentando le forze in vista dell’arrivo di un nuovo Distruttore.
Con il passare del tempo le tribù degli uomini hanno finito per far sì che il rapporto con i Portatori di caos condizionasse i propri scopi: alcune li combattono direttamente prestando servizio negli insediamenti, altre eludono i loro attacchi; infine c’è chi li segue e approfitta delle stragi.
In questo mondo un uomo, un pazzo, Sillach, coinvolge un gruppo di mercenari in una missione assurda, talmente folle da doverla celare anche ai propri compagni di viaggio. Lui è l’unico a conoscere la verità di N’il… e il Segreto dei Portatori di Caos.


Domatori di Draghi

287367_184851354916122_162498540484737_524941_1225658_oAi primordi dell’Era Antica, la giovane razza umana dovette affrontare l’oceano sconfinato e abbandonare le proprie terre d’origine, reclamate dal gelo di un inverno senza fine.

La clemenza del Grande Padre Dragone Krais sottrasse gli uomini a uno spietato destino, gli permise di chiamare casa una nuova terra e, in cambio di una prova di valore, conferì loro autorità sui temuti Draghi-Serpente. Tuttavia il dominio sulle possenti creature del vento si sarebbe perpetrato solo a una condizione: che il regnante di ogni generazione duellasse con un potente Capobranco.

Secoli dopo, dimentichi della fierezza degli antichi Re Barbari, i nuovi Signori dei Draghi hanno imparato a servirsi della magia per predestinare il risultato dei duelli rituali, spogliandoli così di ogni rischio e valore. Sarà il giovane Dwyn a tentare di riscattare l’antico onore della sua gente. Ma può un ragazzo spezzare una magia che controlla le trame del destino? Può il coraggio avere la meglio sul potere? Dwyn dedicherà la sua esistenza a prepararsi per il giorno in cui tutte queste domande avranno risposta.